Costantina Pederzolli

Sono nata a Trento nel 1978 e ho vissuto i miei primi vent’anni a Stravino. Grazie all’influenza della mia famiglia e del prof. Gianluigi Bettiol, che mi hanno incoraggiata a pensare ed agire “al di là dei confini”, ho sviluppato ben presto la passione per il viaggio alla scoperta del mondo.

Dopo essermi diplomata in pianoforte e fagotto al Conservatorio di Trento mi sono trasferita all’estero, precisamente a Losanna, per proseguire gli studi. Tre anni in Svizzera, però, non mi sono bastati per soddisfare il bisogno di internazionalismo: dopo il “post-diplome” in fagotto e le felicitazioni della giuria del Conservatorio di Losanna, mi sono trasferita al Nord per esplorare la cultura e l’educazione musicali olandesi.

Dopo quattro anni al Conservatorio Reale dell’Aja e il Master in fagotto, che mi ha permesso di collaborare con varie orchestre della regione, nel 2006 mi è stato offerto un lavoro come insegnante alla Scuola Internazionale dell’Aja, dove ho lavorato per tre anni mettendo temporaneamente il palcoscenico da parte.

Nel 2008, spinta dagli sviluppi della società moderna, ho deciso di rimettersi a studiare. Con l’aiuto della Cassa Rurale della Valle dei Laghi mi sono potuta iscrivere al Master in Direzione delle Comunicazioni Internazionali, ottenuto con successo nel luglio 2009.

Dall’agosto 2009 vivo, con mio marito Mark, a Lubowa (Kampala Uganda) dove mi è stato offerto un contratto di insegnamento alla International School of Uganda.

Per il futuro spero di poter offrire questa esperienza alla mia terra d’origine, il Trentino, che tengo sempre nel cuore.

Costantina Pederzolli